Guaina Bituminosa

La guaina bituminosa è uno dei materiali più utilizzati per impermeabilizzare terrazzi e lastrici piani di copertura. Si tratta di un derivato del petrolio commercializzato in genere in membrane prefabbricate, spesso provviste di armatura o con elementi d’ardesia chiamate guaina ardesiata. Tale prodotto ha una buona resistenza meccanica e un elevato allungamento a rottura. La guaina bituminosa può essere posata sia in caso di ristrutturazione sia nelle nuove costruzioni. Un manto di guaina bituminosa è tra l’altro sovrapponibile a uno preesistente senza che sia necessario rimuoverlo. In questo modo, anzi, si aumenta lo spessore della stratigrafia rendendo l’impermeabilizzazione ancora più performante.

Quando si devono impermeabilizzare edifici esistenti, è fondamentale per prima cosa valutare le condizioni dei supporti su cui si dovrà intervenire. Lo scopo è quello di stimarne la resistenza, l’eventuale presenza di avvallamenti e delle corrette pendenze. In base ai risultati, si potrà decidere come applicare la guaina:

• in sovrapposizione alla pavimentazione esistente
• previa rimozione della pavimentazione esistente
• demolendo pavimentazione e massetto con ripristino totale.

Il periodo migliore per effettuare la posa in opera è sicuramente la stagione estiva. Più che in ogni altro settore, la posa dell’impermeabilizzante deve essere davvero meticolosa, per garantire la continuità anche in punti critici come attacchi della ringhiera, scarichi, canalette, raccordi tra verticale e orizzontale, giunti. Dopo la posa in opera, i manti devono essere verniciati con pitture protettive acriliche all’acqua. Le vernici protettive per manti bituminosi hanno lo scopo di impedire ai raggi UV di degradare la guaina e riflettere gran parte dei raggi luminosi, per impedire il surriscaldamento degli ambienti coperti.

Il trasporto a rifiuto alla pubblica discarica autorizzata con l’ausilio dei nostri mezzi autorizzati al trasporto di rifiuto speciale con regolare formulario di avvenuto smaltimento.

Inoltre, negli anni addietro, per impermeabilizzare si utilizzava l’asfalto minerale, una mescola di bitume, sabbia e pani di roccia asfaltica che si realizzava in loco ad una temperatura tra i 150° e 180° e successivamente stesa a caldo con delle doghe in legno ricavate da botti. RZ Asfalti ancora oggi è in grado di realizzare attraverso questa tecnica opere di impermeabilizzazione cosi come venivano realizzate anni addietro.

Privati e Condomini

Capannoni

Asfalto Minerale

Chiama Ora
Whatsapp

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso\/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi\/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi..